Come creare una build iOS ed Android con Unity 3D

Creato il tuo primo videogioco con Unity 3D è arrivato il momento di pubblicarlo sugli Store.

Unity 3D permette di creare un progetto che può essere compilato per diverse piattaforme: iOS, Android, PS4, PC etc. Ognuna di queste piattaforme, però, richiede dei passaggi e dei settings ad hoc che potrebbero mandarti in confusione.

Se nell’ultima lezione del corso Unity Bootstrap ti ho già mostrato com’è possibile buildare un progetto per PC e macOS, ora è giunto il momento di far arrivare il nostro gioco anche su iOS ed Android.

Quindi, mano al tuo progetto, perché ti sto per mostrare come creare una build iOS ed Android con Unity 3D 💪

Build Android

Per poter buildare il nostro gioco per Android è necessario installare un paio di cosette.

Innanzitutto accertati di aver installato il modulo Android per la tua versione di Unity.

Puoi verificarlo entrando nelle Build Settings (accessibili cliccando su File dal menù a tendina e poi Build Settings…) ed evidenziando la piattaforma Android.

Se il modulo sarà installato vedrai una serie di opzioni, in caso contrario invece apparirà un pulsante che ti consentirà di scaricare ed installare questo modulo:

Android SDK e JDK

Installato con successo il modulo Android, passiamo agli Android SDK Tools ed il Java Development Kit (o JDK, per gli amici più intimi!)

Per poterli installare (o collegare ad Unity, nel caso tu li abbia già nel tuo computer) è necessario navigare fino al menù Edit>Preferences…>External Tools.

Nella sezione Android di questo menù potrai selezionare le directory di SDK e JDK o andare alle loro pagine di download:

Per quanto riguarda l’SDK è possibile scegliere se scaricare esclusivamente gli SDK tools o l’intera IDE di Android Studio (scelta che ti consiglio se non hai problemi di spazio sul tuo computer), mentre per ciò che riguarda il JDK la scelta è abbastanza obbligata e dipenderà esclusivamente dal tuo sistema operativo!

Una volta selezionate le cartelle in cui abbiamo installato SDK e JDK possiamo passare allo step successivo!

Generare la Build

Torniamo al menù Build Settings e, evidenziando Android come piattaforma di destinazione, clicca sul tasto Player Settings.

Si aprirà un menù contenente tutte le impostazioni relative all’eseguibile del nostro gioco riguardanti Android.

Potrai selezionare l’icona, impostare l’orientamento dello schermo e personalizzare la splash screen mostrata prima dell’avvio dell’app.

Per poter buildare il tuo gioco devi necessariamente inserire alcuni dati: in primis Company Name e Product Name, ovvero il nome del produttore ed il nome del gioco (da inserire nella parte alta del pannello):

I prossimi campi da riempire si troveranno all’interno della sezione Other Settings, ovvero: Package Name, Version e Bundle Code:

Il package name segue una convenzione standard, chiamata reverse domain look at, ovvero: dominio.nomeProduttore.nomeApplicazione.

Se ad esempio Mario Rossi decidesse di creare un gioco chiamato “Super Mario” (mai sentito prima, davvero!), il suo package name potrebbe essere:

  1. com.MarioRossi.SuperMario
  2. o anche it.MarioRossi.SuperMario

Versione e Bundle Code infine ci serviranno per identificare univocamente ogni aggiornamento.

Ricordati di cambiare sempre il Bundle Code in maniera crescente fra un aggiornamento e l’altro, dato che è proprio quest’ultimo a permettere ai diversi dispositivi Android e al Play Store di capire se viene installata una versione più recente dell’app.

Per capirci.

Se hai già caricato sul Play Store l’app con Bundle code 1 ti sarà impossibile caricare un’altra build con Bundle code 1, anche se piena di aggiornamenti e cose fantastiche.

Dovrai necessariamente caricare una versione con Bundle code 2 o superiore!

A questo punto avrai inserito tutto il necessario per poter creare una test Build: ti basterà tornare su Build Settings, assicurarti di aver aggiunto tutte le scene del tuo gioco e cliccare sul tasto Build.

Il processo di Build verrà avviato e dopo qualche minuto, se tutto andrà per il verso giusto, troverai finalmente il tuo file apk da installare sul tuo dispositivo Android!

Questo file è testabile su dispositivo, ma trattandosi per l’appunto di una test build non sarà possibile caricarlo sul Play Store.

Per poter avere una build finale sarà necessario generare un Keystore!

Generazione Keystore e key

Un Keystore è un database contenente informazioni di sicurezza necessario per firmare un’app, e sarà necessario per verificare l’identità dello sviluppatore.

Questo assicurerà che l’aggiornamento sarà stato realizzato da noi sviluppatori (e non da qualche burlone entrato in possesso del nostro codice sorgente e credenziali del Play Store).

Per creare un nuovo Keystore ti basterà tornare all’interno dei Player Settings ed espandere la sezione Publishing Settings.

Qui dovrai spuntare la casella Create a new Keystore, cliccare sul bottone Browse Keystore, inserire il nome della keystore e selezionare una Directory in cui salvare il nuovo file:

Fatto ciò, occorrerà creare una nuova Key: dopo aver inserito la password del Keystore potremo selezionare l’opzione Create a new key dalla voce Alias.

Qui dovrai inserire alcune informazioni necessarie alla firma dell’app, come il tuo nome, la tua città ed una Password:

Fatto ciò, potrai cliccare su Create Key. Inserisci la password della key appena creata nell’apposito spazio sotto il campo Alias e adesso potrai finalmente buildare una versione dell’app pubblicabile sullo store.

Mi raccomando, fai Attenzione!

All’interno di un singolo Keystore puoi inserire diverse key, vale a dire diverse applicazioni.

Non utilizzare mai la stessa key per firmare due diverse applicazioni, e soprattutto prendi sempre nota delle password di ogni key.

Non c’è modo di recuperare la password di una key e se dovessi dimenticare quella di un’app già pubblicata sullo store non potresti più pubblicare aggiornamenti per quella singola app.

Allo stesso modo, assicurati di salvare sempre il tuo keystore in un posto sicuro e di averne un paio di copie di backup: la sicurezza non è mai troppa!

Pubblicazione su Play Store

Dopo aver buildato il tuo gioco in formato apk, dovrai occuparti della distribuzione.

Per poter pubblicare il tuo gioco su Play Store dovrai entrare nella Google Play Developer Console ed acquistare una licenza da sviluppatore (dal costo di 25€ una tantum).

Dopo aver acquistato la licenza potrai entrare nella tua pagina da sviluppatore, e creare una nuova applicazione dall’apposito tasto in alto a destra:

Qui, prima di tutto, dovrai caricare il tuo file APK nella sezione “Versioni dell’app”, scegliendo se questa dovrà essere una versione destinata alla distribuzione o ad un test.

Dovrai anche compilare i vari campi relativi alla classificazione dei contenuti del tuo gioco, prezzi e scheda dello store del gioco (accanto ai quali apparirà una spunta verde una volta inseriti tutti i dati necessari).

A questo punto potrai inviare l’app in  review, e diventerà disponibile nel giro di qualche ora!

Buildare il progetto per iOS

Devi sapere che per poter portare il tuo gioco su iOS devi necessariamente utilizzare un computer dotato di macOS.

Unity infatti non ti permetterà di generare un file in formato .ipa, ma un progetto per xCode (disponibile appunto solo su macOS).

I passaggi da seguire per buildare il progetto xCode sono uguali a quelli visti per buildare l’APK per Android.

Dovrai portarti all’interno del menù Build Settings, scegliere iOS come dispositivo di destinazione e riempire i campi all’interno del menù Player Settings.

Per iOS non sarà necessario scaricare SDK e JDK, dato che Java non sarà coinvolto nel processo di build.

Una volta ottenuto il progetto xCode puoi seguire il nostro articolo su come pubblicare un applicazione su app store per avere maggiori informazioni sul processo di build e pubblicazione.

Conclusioni

Adesso la tua app è quasi pronta per essere mostrata al mondo.

A questo punto ti consiglio di dare un’occhiata all’articolo del nostro Matteo sull’App Store Optimization per tirar fuori il meglio dalla pagina tuo gioco ed ottenere la giusta visibilità!

Per qualsiasi dubbio riguardante i processi di build e pubblicazione non esitare a lasciare un commento qui sotto.

Buon Game Development!

Start typing and press Enter to search

Corso gratuito sviluppo giochi con Unity 3D. Le basi di Unity dalla A alla Z.